Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la  Cookie Policy.


Si è svolta a Terni, il giorno 11 giugno ’08, la riunione plenaria del Comitato Tecnico Scientifico del CRO presso l’aula universitaria A (g.c.) per dibattere i temi previsti dalla preannunciata agenda.
La partecipazione è stata molto numerosa, anche da parte dei membri perugini del CTS,e la rappresentanza del mondo universitario ed ospedaliero del polo ternano molto consistente.

Dopo l’avvio ai lavori,dato dal prof. Tonato nella sua qualità di Direttore Scientifico del CRO, c’è stato il messaggio di saluto del Prof. A. Puxeddu, Preside della facoltà di Medicina dell’Università di Perugia, e del Dott. Giovannini, Direttore Generale dell’Azienda Ospedale di Terni.
Il Prof. Puxeddu ha sottolineato come questa riunione del CTS fosse la prima a svolgersi a Terni, e questo in coincidenza con il nuovo assetto dell’oncologia ternana realizzatosi con la recente nomina a responsabile della struttura complessa di Oncologia  Medica del Dott. Fausto Roila. Il Prof Puxeddu ha inoltre messo in evidenza il proficuo clima di collaborazione che si è stabilito tra Università ed Ospedale, nel pieno rispetto delle specifiche competenze e professionalità, che porterà vantaggi a tutti, sopratutto ai nostri pazienti.
Il Dott. Giovannini da parte sua ha messo l’accento sulla multidisciplinarietà che nei suoi molteplici aspetti positivi farà si che il polo oncologico ternano possa svolgere il previsto ruolo fondamentale nella rete oncologica regionale.

A seguire, il Prof. Tonato ha ripresentato i concetti informatori del CRO e della rete oncologica, dicendosi speranzoso che le attese delibere regionali per la costituzione ufficiale della rete e dei suoi organi, il CTS già operante, il comitato direttivo e la commissione oncologica regionale, il tutto in linea con il Piano Sanitario Regionale, possano aversi in tempi ragionevoli
Sempre il Prof. Tonato ha quindi riferito in termini generali su quanto è stato realizzato a partire dalla precedente riunione del CTS tenutasi a Perugia il giorno 11 dicembre 2008 e che sarebbe stato poi oggetto di specifiche presentazioni nel corso della stessa riunione. (Vedi diapositiva)
Image 
 
E’ quindi passato a prospettare gli obiettivi da raggiungere nell’immediato futuro, riportati nelle seguenti diapositive:
Image 
Image 
Image
Image 
 
Infine sono stati annunciati altri obiettivi molto importanti, realizzabili in tempi variabili, secondo difficoltà oggettivamente diverse,ma tutti concreti e possibili.
Image
Image 
 Il Prof. Tonato ha passato poi la parola al Dott. Maranzano che ha ricordato la costituzione negli anni scorsi dei primi gruppi multidisciplinari a Terni e al Dott. Roila che ha poi inquadrato in termini generali i gruppi che si sono costituiti del tutto recentemente e che sono stati poi presentati dai singoli responsabili.

In particolare hanno riferito circa la composizione e le modalità di lavoro dei Gruppi Multidisciplinari per Patologia ( GMP):

-    il Dott. Passalacqua per il GMP Ginecologia
-    il Dott. Luzi per il GMP Urologia
-    il Dott. Coccetta, preceduto da un sentito messaggio del Prof. Sciannameo, per il GMP Colon
-    il Dott. Sanguinetti per il GMP Mammella
-    il Dott.  Arcangeli , in sostituzione della Prof.ssa Papini, per il GMP Melanoma
-    il  Prof. Puma per il GMP Torace
-    il il Dott. Carletti ed il Dott. Maranzano per il GMP Neuroncologia
-    il Prof. Altissimi per il  GMP Testa-Collo

Tutti i relatori hanno messo in evidenza il nuovo clima di fervida collaborazione che permea le varie attività dei gruppi ed anche le prospettive ed i propositi di fare sempre meglio con l’idea di creare più gruppi regionali, di adottare linee guida e percorsi diagnostico- terapeutici comuni ed anche di fare ricerca in ambito regionale.

Il prof. Tonato a questo punto ha suggerito ai referenti dei vari gruppi di fornire al più presto alla segreteria del CRO la composizione dei singoli gruppi e tutte quelle informazioni secondo lo schema in uso che,inserite nel portale (www.croumbria.org), contribuiranno a dare maggiore visibilità ed anche a fornire informazioni utili ai medici di famiglia e ai pazienti e ai loro familiari.
Successivamente il Dott. Catanzaro ha relazionato sulla recente costituzione del Gruppo di Lavoro per la Psiconcologia mirante ad aggregare ed a mettere in sinergia tutte le componenti professionali operanti, finora in ordine sparso,in questo settore così importante.
La Dott.ssa Fatigoni ha presentato lo stato dei lavori del gruppo per i marker tumorali per l’uso dei quali si sta raggiungendo un consenso tra i componenti del gruppo, consenso che andrà poi divulgato con varie modalità e discusso tra tutti gli addetti ai lavori e con i medici di medicina generale.

Il Dott. Crinò ha poi illustrato due progetti di ricerca relativi al carcinoma polmonare che potrebbero coinvolgere i gruppi multidisciplinari  dei poli di Perugia e Terni.
Il primo di tali progetti,denominato ITACA, prevede la collaborazione con l’Università di Torino e riguarda lo studio dei fattori predittivi della risposta alla chemioterapia.
L’altro progetto, finanziato dal programma Italia-Usa “Farmacogenomica oncologica-Oncoproteomica”, frutto di una collaborazione con il Prof. De Maria,dell’Istituto Superiore di Sanità e membro autorevole del nostro CTS, e con l’Ospedale Forlanini di Roma, valuterà il ruolo delle più recenti acquisizioni in campo biologico al fine di rendere sempre più mirata la terapia.

Infine il Dott. E. Puxeddu ha ripresentato in questa occasione le linee guida per i tumori della tiroide, elaborate dal Gruppo Regionale e già oggetto di una riunione ad hoc a Perugia. E’ stata illustrata la metodologia seguita come pure la  ricerca prospettica che partirà a breve e volta ad analizzare l’impatto della loro implementazione nella pratica clinica.

A conclusione il Prof. Tonato, nel salutare e ringraziare gli intervenuti, ha prospettato per il prossimo futuro una maggiore frequenza delle riunioni del CTS ed anche un maggiore approfondimento dei temi trattati. A questo proposito ha invitato i membri del CTS a proporre argomenti da discutere ed anche suggerimenti per il migliore svolgimento dei lavori.



PER INFORMAZIONI CONTATTARE IL + 39 0755784107 O SCRIVERE  reteoncol.umbria@ospedale.perugia.it