Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la  Cookie Policy.

La rete oncologica regionale si arricchisce di nuove competenze e nel suo ambito si delineano  nuove aree di ricerca.
In data 09 novembre 2009 presso l’Ospedale S.Maria della Misericordia, si è insediato il nuovo gruppo di lavoro per lo studio dell’interazione trombosi-cancro che ha una parte rilevante sia nel determinismo della malattia che nel configurare il quadro dei sintomi e delle complicanze ed anche nell’interferire con le varie modalità terapeutiche.
Il gruppo è costituito da oncologi, medici internisti  specialisti in patologia vascolare, chirurghi ed è aperto a tutti coloro che hanno interesse a farne parte.
Tra gli obiettivi del gruppo c’è quello di individuare i fattori di rischio per le complicanze tromboemboliche nei pazienti oncologici in trattamento, di studiare l’effetto dei nuovi farmaci ed infine di predisporre le misure terapeutiche per ridurre l’impatto negativo sulla qualità di vita del paziente dovuta a questo tipo di complicanze.
Un importante suggello a questa iniziativa è dato dalla circostanza che la prestigiosa rivista Lancet Oncology nel suo numero di Ottobre 2009 ha pubblicato i risultati dello studio italiano PROTECHT che è stato coordinato dal Prof. Agnelli e dal Prof. Tonato e che ha dimostrato come la somministrazione di eparina a basso peso molecolare possa ridurre in maniera significativa l’incidenza delle complicanze tromboemboliche in pazienti sottoposti a chemioterapia.
La numerosità del campione ( oltre 1000 pazienti da 57 centri italiani, tra cui naturalmente i centri umbri ), la rigorosità della metodologia di ricerca applicata ed il fatto che questo è il primo studio controllato a dimostrare tale effetto spiegano come esso abbia avuto una rilevanza notevole anche a livello internazionale.
Tutto ciò costituisce un buon auspicio per il seguito dell’attività del nuovo gruppo di lavoro, svolta nella piena integrazione tra specialisti con diverse competenze ma riuniti in un gruppo affiatato e molto interattivo.

 

Vai alla sezione Gruppi di Lavoro

PER INFORMAZIONI CONTATTARE IL + 39 0755784107 O SCRIVERE  reteoncol.umbria@ospedale.perugia.it