Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la  Cookie Policy.

ATTIVO

Presupposti:

All’incirca l’80% dei casi di carcinoma polmonare sono del tipo non a piccole cellule (non-small cell lung cancer, NSCLC) e la maggior parte dei pazienti presenta malattia allo stadio avanzato. Alla diagnosi iniziale, il 20% dei pazienti presenta malattia al I o II stadio, il 30% presenta malattia al III stadio e il 50% malattia al IV stadio. Grazie alle tecniche di screening avanzate per il carcinoma polmonare, la percentuale dei pazienti che ricevono una diagnosi allo stadio iniziale può aumentare nel corso della sperimentazione. Per la stadiazione del NSCLC, viene utilizzato il sistema di stadiazione TNM standard (Appendice 1). I pazienti con NSCLC al I stadio patologico presentano una sopravvivenza a 5 anni di circa il 60%. I pazienti con NSCLC dal II al III stadio presentano una sopravvivenza a 5 anni di circa il 25%-40%1. L’asportazione chirurgica rimane l’opzione di trattamento principale per i pazienti al I e II stadio; tuttavia, nonostante la chirurgia potenzialmente curativa, all’incirca e il 50% dei pazienti con NSCLC allo stadio IB e il 60%-75% di quelli al II stadio presenteranno recidiva e andranno incontro a decesso a causa della malattia2,3.
Un approccio razionale per migliorare la sopravvivenza in questi pazienti consiste nell’eradicare la malattia micrometastatica e ridurre al minimo il rischio di recidiva dopo chemioterapia adiuvante o neoadiuvante.
Il presente studio di Fase III, CA209816, valuterà l’efficacia clinica di nivolumab più ipilimumab o nivolumab più una doppietta chemioterapica a base di platino nel carcinoma polmonare operabile. In particolare, lo studio confronterà la sopravvivenza libera da eventi (Event-Free Survival, EFS) e confronterà il tasso di risposta patologica completa (Pathologic Complete Response - pCR) fra i partecipanti con NSCLC allo stadio IB-IIIa trattati con nivolumab più una doppietta chemioterapica a base di platino al tasso di EFS e pCR nei partecipanti trattati con doppietta chemioterapica a base di platino.

 

STRUTTURA DI RIFERIMENTO

Azienda Ospedale di Perugia - Oncologia Medica

 

SCARICA DOCUMENTO DI SINOSSI

PER INFORMAZIONI CONTATTARE IL + 39 0755784107 O SCRIVERE  reteoncol.umbria@ospedale.perugia.it